REDENTORE ESTE 66 – KINGS SERVICE MESTRINO 73

Kings Service Mestrino corsara, vìola il parquet del Redentore Este, dopo l’ennesima battaglia contro una squadra che, onestamente, non merita la posizione attuale in classifica. E già dalla palla a due, si percepiva la sensazione di un incontro equilibrato: il primo quarto, infatti, il Mestrino doveva lavorare notevolmente per aggirare la difesa casalinga ed accumulare punti che venivano regolarmente neutralizzati dai frombolieri del Redentore, a segno con quattro triple, fissando il punteggio ad una sola unità avanti per gli ospiti (18 – 19). La seconda frazione mostrava ancora un equilibrio, con molti errori da entrambi le parti e difese aggressive che mandavano spesso i giocatori di entrambi le compagini spesso in lunetta, che, comunque, chiudevano in esatta parità il quarto (14 – 14), mandando le squadre negli spogliatoi nell’intervallo con i solo punto avanti il Mestrino. Al rientro  in campo, Salvato prendeva per mano i compagni e iniziava a martellare la difesa avversaria, consentendo alla Kings Service di arrivare alla sirena del terzo quarto con altri cinque lunghezze di vantaggio (11 – 16) e solo 6 punti avanti sul tabellone generale. Distacco contenuto per l’eternità dell’ultimo quarto contro una squadra mai rassegnata e sempre pronta ad approfittare degli errori da sotto canestro e, talvolta nella costruzione del gioco da parte dei ragazzi di coach Cogo. Sorte amara per il coach Bartoloni, che nella foga della protesta per un fallo fischiato contro, veniva sanzionato con un tecnico e, proseguendo, espulso. Il Mestrino allungava anche di dieci punti, ma l’Este ci ha lodevolmente sempre creduto ed infatti ricominciando a colpire dall’arco da tre punti, manteneva il contatto e, per un tiro da tre punti centrato più fallo su Ianno, subiva un break che portava i padroni di casa solo ad un unto di distacco a 1:30’.  Solo la determinazione e l’affiatamento dei mestrinesi, consentivano di mantenere la necessaria concentrazione a non commettere errori sul pressing avversario e gestire il vantaggio riuscendo a staccare quanto basta gli ostici  avversari di 6 punti, in un finale comunque intenso.
Nel Redentore Este spicca la prestazione di Guarini e Picelli, supportati dall’evergreen Ianno.
 Nella Kings Service menzione particolare per l’ottimo Russo, in stato di grazia nella fase offensiva per punti e assist, ma anche nella fase difensiva, esplosivo e tentacolare sui rimbalzi, il ritrovato De Mesa e la maiuscola prova di Michel Salvato, metronomo dell’impostazione dei giochi e cinico marcatore, in assenza di Bergamin.
Serata opaca per la coppia arbitrale, per una direzione, a tratti, poco comprensibile, per provvedimenti discutibili per entrambi le squadre.
Dopo il meritato relax domenicale, da lunedì si lavorerà per prepararsi al meglio per la sfida casalinga con la regina capolista ed imbattuta del girone, il San Bonifacio, partita di cartello della prossima giornata.

PRIMO QUARTO   I Q,   – SECONDO QUARTO II Q,   – TERZO QUARTO III Q,   – QUARTO QUARTO IV Q,   – FINALE FINALE
 REDENTORE ESTE – KINGS SERVICE MESTRINO  –   MESTRINO ,   GIROTTO G. 0,   DE MESA J. 10,   RUSSO F. 13,   PADOVAN D. n.e.,   DALLA LIBERA A. 0,   RAGO A. 5,   SALVATO M. 16,   BIANCO N. (K) 6,   CAPPELLARI M. 9,  FRASSON M. 8,  GARON M. 6  –    Coach:  COGO E.
ESTE  –   DONATO E. 3,   MORO A. 6,   PICELLI M. 12,   GUARINI R. 18,   SCARAMBONE M. 2,    ROIN S. 3,   IANNO M. 9,   DIRIGNANI G. 1,   TRIMARCHI F. 2,   VASCON F. 8,   ZULLATO M. 2,      –     Coach: BARTOLONI G.
 REDENTORE ESTE – KINGS SERVICE MESTRINO   18 * 19    14 * 14    11 * 16
ESTE   T.L.:  13/21        T2p:  10    T3p:  11
ARBITRI: NIERO A. (PD); CAVINATO F. (PD)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *