KINGS SERVICE MESTRINO 79 – CUS PADOVA 64

Prosegue la striscia positiva della Kings Service Mestrino che coglie tra le mura amiche l’ottavo successo consecutivo nel derby e scontro diretto con il CUS Padova. Il Mestrino prendeva subito il comando delle operazioni, conducendo dopo due minuti di gioco fino alla sirena finale. Ma la partita risultava comunque combattuta e la giovane e dinamica squadra di coach Caiolo dava filo da torcere ai padroni di casa che nel primo quarto riuscivano a chiudere in vantaggio grazie alla sequenza di 7 triple (alla fine la percentuale era di poco inferiore al 50%, 13/28). Infatti gli universitari, complice anche una iniziale timida difesa della Kings Service, infliggevano ben 24 punti agli avversari, con i mestrinesi che riuscivano a chiudere vavanti di 4 lunghezze (28 – 24). Ma è il secondo quarto quello che consentiva al Mestrino, con una difesa più accorta ed aggressiva, di staccare gli avversari, chiudendo con altre 8 lunghezze (18 – 8) la frazione, ed andando negli spogliatoi nell’intervallo a con 14 punti di vantaggio.  Al rientro delle squadre, il CUS provava ad invertire l’inerzia dell’incontro, alzando la linea della difesa con un pressing che tuttavia veniva aggirata con intelligenza e destrezza dai ragazzi di coach Cogo che, dopo aver raggiunto un vantaggio di 20 unità, chiudevano la terza frazione sotto di due punti (15 – 17), mantenendo sul tabellone ancora un vantaggio di 11 punti. Nell’ultimo quarto la Kings Service manteneva il match in controllo, complice anche l’uscita per 5 falli di Guarini per il CUS, con un vantaggio del parziale di 3 lunghezze (18 – 15), fissando il risultato finale avanti di 15 punti (79 – 64).
Squadra ruvida e combattiva, il CUS pagava dazio, forse, per una panchina corta, con una ottima prova di Antonelli ed una buona partita di Schiavon, Clemente e Guarini (quest’ultimo tradito dal nervosismo nel finale).  Nella Kings Service Mestrino tutti gli uomini a referto andavano a punti, con una prestazione maiuscola di Salvato (sue 4 triple ed una condotta difensiva efficace), e dei dinamici Rago e Capellari. Ma, come detto tutta la squadra mostrava di aver recepito le contromosse di Cogo per raggiungere l’ottavo successo consecutivo, adattando il gioco alle caratteristiche dell’avversario. Due sono le menzioni particolari in casa Mestrino: una per il lungo Fabian che partiva alla grande con 8 punti nel primo quarto con due triple, fermato da una noia muscolare alla coscia alla metà del secondo quarto. Ma il successo veniva esaltato dall’esordio del giovanissimo David Padovan, under 16, frutto del vivaio mestrinese che, convocato a soli 15 anni, siglava dopo pochi secondi dall’ingresso i primi due punti all’esordio, mostrando carattere e vera passione per lo sport con la palla a spicchi.
Chiuso il girone di ritorno con 9 partite vinte e 4 sconfitte, da sabato prossimo, si gira la boa della metà campionato di regular season ed i punti peseranno ancora di più, partendo con la partita con il Buster Verona.

PRIMO QUARTO   28 * 24,   – SECONDO QUARTO 18 * 8,   – TERZO QUARTO 15 * 17,   – QUARTO QUARTO 18 * 15,   – FINALE 79 – 64
MESTRINO  –   BERGAMIN D. 5,   GIROTTO G. 6,   DE MESA J. 2,   RUSSO F. 5,   PADOVAN D. 2,   RAGO A. 11,   SALVATO M. 18,   BIANCO N.     (K) 4,   CAPPELLARI M. 11,   FRASSON M. 4,  GARON M. 3,  FABIAN L. 8  –    Coach:  COGO E.
CUS PADOVA  –   BERTO S. 5,   HAMIDREZA M. 0,   ANTONELLI N. 14,   TOGNOTTI A. 0,   GUARINI R. 11,    FANESI A. 7,   CASAGRANDE G. 0,   SCHAVON G. 9,   STANFLIN T. 5,   BUZZI R.D. 4,   CLEMENTE L. 9,   TROLESE R. 0  –     Coach:  CAIOLO M.
MESTRINO   T.L.:  8/10    T2p: 16    T3p: 13
CUS PADOVA   T.L.: 15/23    T2p: 17    T3p:  5
ARBITRI: BOZZETTI M. (VI); REDI R. (VI) 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *