KINGS SERVICE MESTRINO 62 – BCS1975 SOLESINO 65

Seconda battuta d’arresto della Kings Service Mestrino in casa contro il Solesino, compagine attrezzata per traguardi importanti, con ottime individualità ed esperienza. Ma il punteggio finale recita una battaglia avvincente con continui sorpassi e partita punto a punto, nel corso della quale sono emerse ottime fasi difensive bilateralmente che contenevano attacchi dinamici ed imprevisti, ma, comunque neutralizzati da precise e puntigliose difese. La differenza nel successo del match, in numeri grezzi, riposa ancora una volta con la sterilità dei frombolieri da tre punti del Mestrino (2/19) che permette di creare con soluzioni dal pitturato o sulla manovra, ma non di staccare e infierire sul morale degli avversari con realizzazioni dall’arco. Pertanto, si ripeteva lo stesso canovaccio mostrato con il Buster Verona ed il San Bonifacio, nelle quali, l’enorme lavoro di manovra dei padovani, a tratti veramente piacevole e fruttuoso di un bel numero di conclusioni, venivano neutralizzate numericamente e impattavano sulla fiducia dei ragazzi di coach Cogo con una maggiore precisione e realizzazione dall’arco dei tre punti degli avversari. Questa sera il gap non risultava vistoso come a San Bonifacio, ma comunque prevalevano le bombe da tre punti ed una migliore precisione dalla lunetta da parte del Solesino…Quanto basta per vincere con la possibilità di impattare con una ipotetica soluzione da tre punti negli ultimi secondi con il pallone tra le mani dei padroni di casa, non sfruttato doverosamente. Tra gli avversari ottima la prestazione di Gasparello che ha acceso ed ha fatto la differenza negli ultimi minuti decisivi del match, realizzando 10 sui 12 punti finali, portando per mano la squadra, privata per 5 falli di Siviero e Peroni, ad una incollatura avanti al traguardo il Solesino che non ha demeritato il successo, come, peraltro, la King Service non meritava la sconfitta…ma nel basket una deve vincere. Ed anche questa sera, come da un mese, a parte i complimenti di avversari ed osservatori, il Mestrino rimane fermo in classifica. I ragazzi di coach Cogo vivono e combattono di collettività e rapidità di manovra con la difesa migliore del girone, ma al momento mancano quelle 3-4 triple, minimo sindacale per poter completare l’impresa. Girerà meglio, in considerazione di quanto visto e quanto si può crescere, anche con i recuperi degli infortunati Saqlvato e Cappellari. Bene tra i padroni di casa, Russo, Frasson e Rago e Bianco: gli altri, tutti ampiamente sopra la sufficienza per impegno ed agonismo, giusti ingredienti che, prima o poi, daranno le giuste soddifazioni a coach e giocatori. Ora, si archivia, con una notte insonne adrenalinica,  la partita di questa sera e si inizia ad a prendere le misure all’Argine Vicenza, nostro prossimo avversario

PRIMO QUARTO   16 * 11,   – SECONDO QUARTO 18 * 21,   – TERZO QUARTO 11 * 16,   – QUARTO QUARTO 17 * 17,   – FINALE 62 – 65
MESTRINO  –   BERGAMIN D. 9,   GIROTTO G. 0,   DE MESA J. 6,   RUSSO F. 9,   BIZZARRI C. 2,   MERLINI N. 7,   DALLA LIBERA A. 1,   RAGO A. 6,   BIANCO N.     (K) 7,   FRASSON M. 9,  GARON M. 4,  FABIAN L. 2  –    Coach:  COGO E.
SOLESINO  –   PEREZ H.B. 7,   COCCHI F. 0,   GASPARELLO C.A. 12,   SIVIERO D. 6,   RIZZO F. (K) 0,    CHINEDUN N.J. 2,   AUGUSTI A. 9,   ORTOMAN F. 6,   ZULIAN D. 9,   PERONI G. 6,   GUGOLE M. 8,   BUGGIO N. 0  –     Coach:  LUNGHI S.
MESTRINO   T.L.: 10/19    T2p: 22    T3p: 2
SOLESINO   T.L.:   15 * 21    T2p: 18    T3p: 4
ARBITRI: BOZZETTI M. (VI); GRECO O. (VI)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *