MESTRINO 67 CASTELFRANCO 76

PALLACANESTRO MESTRINO – REVOLUTION BASKET CASTELFRANCO 67 – 76 La Pallacanestro Mestrino perde in casa la gara 1 dei quarti di finale dei play off contro la compagine di Castelfranco, Revolution Basket, dopo una partita agonisticamente vibrante ed in sostanziale equilibrio fino a 4’ dalla sirena finale che gli ospiti si aggiudicavano, con il merito di aver fatto quel qualcosa in più che legittimava il successo, senza demeriti per il Mestrino. 
La partenza per i padroni di casa era efficace con un parziale iniziale, dopo 5’ di + 7, ma i trevigiani prendevano le misure, ribaltando la direzione del quarto, chiudendolo in vantaggio con quattro lunghezze di vantaggio (14 – 18). 
La seconda frazione di gioco vedeva il Mestrino recuperare il gap, per effetto di una difesa più aggressiva e , oltre a qualche soluzione dall’arco, diversi punti dalla lunetta per un precoce bonus maturato dagli ospiti: alla sirena dell’intervallo lungo, i padroni di casa chiudevano il quarto avanti di un solo punto, con un parziale di 14 -19. 
Rientrati dagli spogliatoi, il coach ospite Padovani sistemava una zona 2-3 diligente ed utile a mettere in difficoltà la manovra offensiva dei padovani, questa sera poco lucidi nelle soluzioni dalla distanza. Il Castelfranco ribatteva colpo su colpo alle realizzazioni dei padroni di casa che, in difesa, a volte, si distraevano, subendo gli avversari, abili nel perdonare poco. La partita, nel frattempo diveniva nervosa e talvolta i fischi arbitrali risultavano equamente tra le due squadre, poco comprensibili: punitivi per lievi “sfioramenti” ed assenti o, peggio, tardivi, in scorci di “rugby”, nel corso dei quali la violenza impunita la faceva da padrona e con essa il rischio di infortuni seri. Ovviamente tale atteggiamento arbitrale esasperava gli animi in campo, nel corso di una partita che proseguiva punto a punto e che vedeva chiudere la terza frazione con i trevigiani avanti di soli due punti. L’esperienza e la freddezza degli ospiti aveva la meglio sul Mestrino, i cui giocatori più che guardare il pallone, perdevano la necessaria tranquillità e concentrazione, smettendo di fare ciò che usualmente fanno: giocare a pallacanestro. Il gap si allungava ed il Castelfranco raggiungeva al 4’ un vantaggio di 9 punti, successivamente ridottisi a 3 minuti dal termine a 6 punti. Ma la maggiore esperienza degli ospiti e qualche ingenuità dei ragazzi di coach Cogo marchiava il punteggio finale con + 9 a favore degli ospiti (67 – 76).  
Tra i trevigiani miglior realizzatore risutava Fabio Cimador. Ottima la prova di Bragagnolo e di un ispirato Stradiotto. 
Nel Mestrino ottima la prova di un generoso Romeres, miglior realizzatore, vera spina nel fianco della difesa degli ospiti, con molti rimbalzi offensivi. Efficaci le prestazioni di Rago e Cappellari, abili nel cercare sempre di ricucire la distanza dagli avversari.
Completamente da dimenticare, come detto, la prestazione del duo arbitrale, responsabili di non essersi accorti di essere capitati in una “lectio magistralis” di flopping dal primo al quarantesimo minuto, dando segni di vita con un fischio solo al terzo quarto all’ennesima simulazione. Purtroppo, gli animi si accendono quando gli arbitri pensano che il proprio ruolo è quello di gestire l’aspetto tecnico dell’incontro, dimenticando che dalla “ratio” dei fischi dipende anche l’incolumità fisica dei giocatori, oggetto di gomitate con tagli sul viso, “lopez” scientemente assestati, magliette allungate di ingenui giocatori che provavano ad attaccare il ferro. Risultato? Partita completamente sfuggita di mano dove ognuno riteneva di agire secondo il proprio istinto, con una prova assolutamente insufficiente dei “grigi”. Dopo meno di 48 ore, si ritornerà in campo a Castelfranco, consapevoli della difficoltà dell’impegno, ma pronti a dare tutto per pareggiare le sorti del turno di playoff

PALL. MESTRINOgiocatore #0 20, giocatore #0 11, giocatore #0 10, giocatore #0 9, giocatore #0 8, giocatore #0 4, giocatore #0 3, giocatore #0 2, giocatore #0., giocatore #0., giocatore #0., giocatore #0A.
All.re:Cogo.TL: 27/38, T2P: 11, T3P: 6

REVOLUTION BASKETgiocatore #0 21, giocatore #0 18, giocatore #0 8, giocatore #0 8, giocatore #0 7, giocatore #0 5, giocatore #0 5, giocatore #0 4, giocatore #0., giocatore #0), 
All.re:Padovani.TL: 19/23, T2P: 18, T3P: 7

NOTE – Usciti per falli: Pall. Mestrino (De Mesa, Bizzarri), Revolution Basket (Munaretto, Pegoraro). Tiri da 3 punti: Pall. Mestrino (Cappellari 3, Bergamin 2, Rago), Revolution Basket (Stradiotto 2, Bragagnolo 2, Cimador, Miatello, Pegoraro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *